BISCOTTI VEGANI ALLE CASTAGNE, CIOCCOLATO E NOCI

Inserted by Rosa Rizzo the

 

 

Ingredienti per circa 20-25 pezzi

200 gr Farina di grano saraceno Mulino Marello

50 gr farina di castagne bio

30 gr farina di nocciole bio

Mezza bustina di lievito a base di bicarbonato e cremor tartaro

50 ml olio di riso

100 ml circa di acqua

1 cucchiaio di zucchero di cocco bio

50 gr circa di cioccolato fondente minimo 70 per cento

1 cucchiaino di olio di cocco bio

Noci sgusciate bio q.b.

Procedimento

Partite dalla frolla. Mescolate insieme le farine, il lievito naturale, lo zucchero di cocco e aggiungete acqua e olio fino ad ottenere un composto facilmente lavorabile. Formate delle palline, schiacciatele, riponetele sulla teglia e cucinate in forno a 180 gradi per circa 20 minuti fino a che i biscotti si saranno induriti. Fateli raffreddare. A parte sciogliete a bagnomaria il cioccolato insieme all’olio di cocco e mescolateli insieme. Passate la glassa ottenuta sui biscotti, completate con le noci. Fate raffreddare e solidificare il cioccolato in frigorifero.

La maggior parte delle ricette di biscotti che si trova sul web sono ricette semplici ideali per la colazione. Un biscotto però può anche essere goloso e diventare un dessert perfetto o un pasticcino per accompagnare un the magari in compagnia di parenti o amici. Sempre rimando genuino, sempre rimanendo senza glutine, sempre senza la necessità di ingredienti quali uova, latte, burro o zucchero raffinato.

La copertura di cioccolato rende tutto estremamente sfizioso, la noce regala croccantezza, ma la vera sorpresa è la frolla. Ci si aspetterebbe un sapore neutro, una classica frolla, invece emerge il sapore rustico del grano saraceno, la nota dolce e particolare della castagna e il gusto della frutta secca.

Questi biscotti sono molto nutrienti, ricchi di fibre e di proteine vegetali, di antiossidanti e di ferro. Provate ad abbinare una tisana tiepida di rosa canina al limone, ricca di vitamina c, per ottimizzare l’assimilazione di questo importante minerale.

Conservate questa ricetta anche solo per la frolla che si presta ad essere una base perfetta per una crostata di mele o per dei biscottini classici da colazione.

Articolo a cura della Dott.ssa Isabella Vendrame -  psicologa food coach, scrittrice e divulgatrice.

Leggi tutti gli articoli del blog

0 Comments

What do you think?