BISCOTTI SALATI DI MAIS AI PISELLI

Inserted by Rosa Rizzo the

Ingredienti per circa 15 pezzi

200 gr di piselli freschi o surgelati

150 g di farina di Mais La finissima Mulino Marello

100 ml circa di acqua

sale fino integrale q.b.

una punta di bicarbonato bio

20 ml olio extravergine di oliva

2 cucchiai di origano secco

Procedimento

Cucinate al vapore o sbollentate 5 minuti i piselli. Frullateli. In una ciotola mescolate la farina con l’olio e l’acqua, aggiungete il sale, il bicarbonato e per finire la crema di piselli. Se l’impasto risulta appiccicoso, aggiungete altra farina di mais. Create delle palline, schiacciatele leggermente, ricopritele con dell’origano e un filo di olio e cucinate in forno a 180 gradi per circa 20 minuti.

Una ricetta sfiziosa, da personalizzare in base alla stagione e ai gusti!

Provate la variante con asparagi, con le zucchine oppure con la cicoria.

Io ho scelto i piselli, freschi e gustosi in primavera, che oltre al sapore regalano preziose proteine vegetali rendendo davvero completi da un punto di vista nutrizionale questi biscotti.

Da mangiare come?

Per uno snack salato durante la giornata, magari con delle fettine di avocado.

Perché no, anche a colazione, per chi ama il salato, insieme a una centrifuga di carota, mela e zenzero.

A me piacciono molto al pasto, da accompagnare con degli spinaci all’olio e limone, da spalmare con una crema tahin di sesamo oppure per arricchire un minestrone.

Anche per l’aperitivo? Certo, potete servirli così, per un aperitivo in terrazza con gli amici insieme a delle salsine e a un pinzimonio di verdure colorate!

Sbizzarrite la fantasia e lasciatevi ispirare! Ciò che conta è che questi biscotti salati sono davvero sfiziosi, semplici e veloci da realizzare ed improvvisare!

Buoni sia caldi che freddi, si conservano un paio di giorni in frigorifero.

Naturalmente senza glutine e ricchi di fibre, completamente vegetali e senza lievito.

Articolo a cura della Dott.ssa Isabella Vendrame -  psicologa food coach, scrittrice e divulgatrice.

 Leggi tutti gli articoli del blog

 


0 Comments

What do you think?