POLPETTE VEGETALI DI SORGO E CALVIORE

publicado por Rosa Rizzo la

 

 

Ingredienti per 4 persone, circa 16 pezzi 

50 gr di Il Sorgotto Mulino Marello sorgo bianchi in chicchi decorticato

1 cavolfiore

Farina di mais La croccante per impanature Mulino Marello q.b.

2 cucchiai circa di farina di sorgo Mulino Marello

Olio extravergine di oliva q.b.

Sale q.b.

Erbe aromatiche o spezie a piacere

Procedimento

Lasciate il sorgo in ammollo in una bacinella d’acqua per un paio di ore. Sciacquatelo e fatelo bollire in acqua salata per circa 20 -25 minuti. Cucinate per assorbimento oppure scolate. Fate intiepidire. Nel frattempo cucinate al vapore il cavolfiore per circa 15 minuti. In una ciotola mescolate insieme il sorgo con il cavolfiore, schiacciate con la forchetta oppure se necessario usate il frullatore per ammorbidire e uniformare meglio il composto. Regolate di sale, se gradito spezie o erbe aromatiche ed aggiungete un cucchiaio di olio. Aiutatevi con della farina di sorgo e poi di mais per formare le polpette e disponetele sulla teglia del forno. Cucinate a 180 gradi per circa 15 minuti, fino a che diventeranno leggermente dorate.

Un modo diverso per usare il sorgo.

Non solo sorgotti con legumi e verdure, non solo zuppe, ma delle polpette da arricchire con le verdure che più gradiamo.

Bastano davvero pochi ingredienti per assicurarci un pasto appetitoso, nutriente e genuino e bastano pochi passaggi per non appesantire di grassi il nostro piatto. Non è necessario, infatti, fare soffritti nell’olio e non servono neppure cotture prolungate.

E’ un modo questo per rendere maggiormente appetibili a bambini, ragazzi e a diffidenti cereali senza glutine a cui magari non sono ancora abituati, come il sorgo appunto, oppure per rendere più gradite verdure come cavoli, spinaci o legumi.

Ho scelto per le mie polpette di oggi il cavolfiore, ortaggio prettamente invernale come tutta la famiglia dei cavoli, da portare in tavola spesso e con fantasia. Abituarsi un paio di volte a settimana a mangiare broccoli, cavoli e cavolini è una scelta importante per la nostra salute grazie alla loro ricchezza di antiossidanti, di fibre e di minerali come potassio, ferro, magnesio e calcio in interessanti quantità.

Ricordo anche che il sorgo è un cereale senza glutine davvero molto digeribile e dal sapore delicato, cosa che lo rende davvero versatile in cucina. La consistenza poi leggermente appiccicosa simile al miglio, lo fa diventare una valida alternativa a quest’ultimo cereale più comunemente usato per ricette di questo tipo.

Potete portare in tavola le polpette di sorgo e cavolfiore dopo una vellutata di carote, lenticchie rosse e curcuma, insieme a una insalata di radicchio e valeriana. Oppure come piatto unico con un contorno di legumi come ceci o piselli o del finocchio al forno magari preparato insieme, per ottimizzare la cottura e l’uso del forno.

Articolo a cura della Dott.ssa Isabella Vendrame -  psicologa food coach, scrittrice e divulgatrice.

Leggi tutti gli articoli del blog
 

0 Comentarios

¿Qué te parece?