PANCAKES AGLI SPINACI E SEMI DI LINO

publicado por Rosa Rizzo la

 

 

Ingredienti

150 gr Miscela di farine naturali per Crepes Mulino Marello

150 gr circa di spinaci freschi o surgelati

300 ml circa di acqua

1 cucchiaino di farina di semi di lino bio o semi di lino macinati

1 cucchiaio di olio extravergine di oliva

mezzo cucchiaino di bicarbonato

sale fino q.b.

Procedimento

Prepariamo una pastella con l’acqua, l’olio, i semi di lino, il lievito naturale, la farina e regoliamo di sale. Fate riposare circa 30 minuti e nel frattempo cucinate gli spinaci. Strizzateli, aggiungeteli alla pastella e frullate il tutto. Scaldate una padella antiaderente di diametro piccolo, se necessario ungetela con un filo di olio e versate con il mestolo la pastella sufficiente per formare la frittella. Cucinate un paio di minuti fino a che il composto si stacca naturalmente, rivoltatelo e completate la cottura.

Il pancake nella sua versione dolce rappresenta la colazione più amata e diffusa dagli americani. Questa semplice ricetta ha avuto origine però nell’antica Grecia dove era preparata con solo farina ed acqua. Furono i Romani poi ad arricchire l’impasto con latte, uova e spezie.

Gli americani abbondano di sciroppo d’acero e zucchero a velo, sdoganando queste dolci frittelle come pasto ideale per il branch.

E’ proprio con la diffusione di questa nuova abitudine del week end di unire colazione e pranzo insieme, che anche da noi i pancakes sono diventati famosi e sempre più diffusi.

La possibilità di personalizzarli e renderli senza glutine e vegetali, quindi digeribili e renderli una ricetta in linea con il nostro benessere non è assolutamente difficile, soprattutto grazie alla miscela di farine naturali Mulino Marello per crepes.

L’impasto rimane morbido ed elastico non facendo sentire la necessità della collosità del glutine.

La mia ricetta è in versione salata, semplicissima, arricchita di spinaci e semi di lino.

Questi pancakes possono essere consumati così, con della verdura fresca, oppure farciti con un hummus di ceci o una crema di avocado.

Articolo a cura della Dott.ssa Isabella Vendrame -  psicologa food coach, scrittrice e divulgatrice.

Leggi tutti gli articoli del blog
 

0 Comentarios

¿Qué te parece?