CREMA BUDWING CON MIRTILLI E GRANO SARACENO

publicado por Rosa Rizzo la

Ingredienti per una persona

Un cucchiaio di chicchi di Saracenotto Mulino Marello macinati

Un vasetto di yogurt di mandorla o yogurt senza zucchero bio

Un cucchiaino di olio di semi di lino bio

Un cucchiaino di semi di chia bio

Succo di mezzo limone

Mezza vaschetta di mirtilli

Un cucchiaio di bacche di goji secche o ammollate

Procedimento

Emulsionate con una forchetta lo yogurt con l’olio di lino e i semi di chia. Aggiungete il succo di limone, le bacche di goji e i mirtilli. Con un macinacaffè riducete a farina i chicchi di grano saraceno e completate. Servite a temperatura ambiente. Se desiderate anticipate la crema con altra frutta di stagione come more e lamponi oppure un piccolo grappolo di uva estiva.

Curiosità

Trovare la ricetta per una colazione salutare che dia sostegno, energia, sazi e gratifichi non è facile. In estate ne abbiamo particolarmente bisogno per affrontare con lucidità la giornata di lavoro o per goderci al meglio le nostre vacanze senza cali di energia ed attacchi di fame.

Sicuramente in molti avrete sentito parlare delle Crema Budwig, nota anche come colazione kousmine. Il metodo Kousmine nasce dagli studi della dottoressa russa Kousmine che prende in considerazione l’essere umano nella sua totalità, evidenziando una stratta correlazione tra cibo e malattia.

Questa crema non si tratta certo di una ricetta miracolosa, ma di un piatto equilibrato ricco di sostanze nutritive. Può rappresentare un punto di partenza per sviluppare una nuova consapevolezza ed aprirsi al consumo di nuovi ingredienti e soprattutto di cibo vivo.

Si tratta di una ricetta estremamente flessibile poiché declinabile in base ai nostri gusti, agli ingredienti che abbiamo in casa e alle stagioni.

La base è sempre una yogurt di soia al naturale senza zuccheri aggiunti, in alternativa può andare bene anche uno di mandorla. A questo si aggiunge un cucchiaino di olio lino da emulsionare con cura, passaggio necessario per ammorbidire il sapore particolare dell’olio di lino. E’ opportuno questo sia di qualità e possibilmente di quelli conservati nel banco frigo, più integri dal punto di vista nutrizionale. In alternativa può andare bene un cucchiaino di semi di lino macinati possibilmente al momento. A questa crema si possono aggiungere semi o frutta secca come semi di girasole o mandorle, della frutta essiccata come uvetta o un dattero a tocchetti oppure mezza banana schiacciata con lo scopo di addolcire e rendere ancora più gradevole questa ricetta. Si procede con un cereale o pseudocereale come grano saraceno, avena o riso integrale da usare a crudo e macinare al momento. Si completa infine con il succo di mezzo limone e l’aggiunta di altri pezzetti di frutta di stagione.

La versione che vi propongo è tipicamente estiva e vede nei mirtilli e nelle bacche di goji una particolare nota allegra e gustosa. La base uno yogurt di mandorla senza zucchero mescolato con olio di lino, semi di chia e limone. Ho usato i chicchi di grano saraceno Mulino Marello che ho macinato al momento con un piccolo macinino tipo un semplice macinacaffè.

Una colazione buona e fresca, molto saziante ed energetica.

Ricetta della Dottoressa Isabella Vendrame, psicologa food coach, www.isabellavendrame.com

Leggi tutti gli articoli del blog

0 Comentarios

¿Qué te parece?