Mulino Marello

Fondatori

"SEMPRE CARO MI FU QUEST'ERMO COLLE..."
Giacomo Leopardi - L'infinito

Ai tempi della mia infanzia papà Stefano era solito fermare la propria auto davanti ad una bottega nel paese di Camino Monferrato, per fare la spesa settimanale. Era una sosta quasi obbligata perchè era l’unica strada collinare dell’epoca che collegava la pianura vercellese, dove abitavamo noi, con il Paese di Pontestura dove risiedevano i nonni. Lì a fianco c’erano due casolari divisi tra loro da un cortile. Io, Guido, spesso rimanevo in macchina a contemplare il paesaggio della valletta caminese al tramonto che si scorgeva tra i due casolari, quasi fosse un quadro che ogni sera veniva ridipinto dalla natura.

"E QUESTA SIEPE, CHE DA TANTA PARTE DELL'ULTIMO ORIZZONTE IL GUARDO ESCLUDE..."
Giacomo Leopardi - L'infinito

Trentun anni dopo venni a sapere che proprio quei due casolari con il cortile erano in vendita. Si presentavano molto trascurati, specialmente quello più piccolo che era ormai diroccato. Quel casolare era stato usato nella sua vita come stalla con fienile e cucina adiacente. In Monferrato nel passato le cucine erano spesso comunicanti con le stalle attraverso una porta, per far entrare d’inverno il calore prodotto dagli animali. Decisi così di portare sul posto la mia famiglia con mia moglie Rosa. Ormai lo scorcio sulla valletta caminese era nascosto da una siepe disordinata di rovi e arbusti selvatici alti anche quattro o cinque metri, ma quando, scostando dei rami con le mani e un bastone, si ripresentò la vista della valletta al tramonto come nell’infanzia, la scelta di papà Stefano e mia per il nostro mulino era fatta.

E COSI' EBBE INIZIO LA NOSTRA AVVENTURA

L’Azienda Agricola Marello nasce nel gennaio 2009 sotto la mia guida, quando decido di rilevare la conduzione dei terreni di famiglia coltivati fino a quel momento da papà Stefano. Papà e io insieme abbiamo deciso di adottare tecniche di coltivazione a basso impatto ambientale. Con i primi risultati incoraggianti non sono mancate anche le stagioni difficili e qualche sconfitta, ma la caparbietà nel voler ricercare la miglior tecnica di produzione ci ha spinti a continuare a sperimentare soluzioni diverse e sempre più efficaci. Parallelamente alla sperimentazione in campo cresceva anche la convinzione di poter avere un nostro piccolo impianto di macinazione rispettoso di una antica tradizione, la macinatura a pietra naturale dei nostri cereali. Desiderio oggi divenuto realtà grazie all’appassionata collaborazione di mia moglie Rosa.

Mulino Marello